Protezione dell'ambiente
Lettonia
Società ornitologica lettone

Monitoraggio dei nidi di gufo reale

Informazioni sulla Società ornitologica lettone

Peteris Daknis è un ricercatore della Società ornitologica lettone (LOB), una ONG di conservazione della natura che lavora per preservare gli habitat e proteggere la fauna e le specie di uccelli in Lettonia. La LOB è composta da ornitologi professionisti e volontari che collaborano con altri appassionati di conservazione per svolgere le proprie attività e promuovere le pratiche di conservazione nel Paese. Peteris supervisiona i progetti relativi alla protezione della popolazione di gufi reali in Lettonia; il progetto più recente è stato il monitoraggio dei nidi artificiali costruiti per i gufi.

Utilizzo di nidi artificiali per migliorare l'incubazione delle uova

In Lettonia, i gufi reali nidificano tipicamente a terra nella foresta. Tuttavia, la crescente interazione umana con il loro habitat sta minacciando la già vulnerabile popolazione di gufi. È probabile che in Lettonia vi siano solo circa 50 coppie di gufi reali che si accoppiano. Durante il periodo di incubazione delle uova, i gufi abbandonano i nidi se vengono disturbati o spaventati da predatori come cinghiali o volpi che si avvicinano troppo ai loro nidi. 

Peteris e LOB hanno sviluppato nidi artificiali ricavati da barili di metallo che installano sugli alberi per incoraggiare i gufi reali a nidificare in un luogo più sicuro. All'inizio del progetto, nel 2021, c'erano solo 25 nidi, ma sono diventati circa 300 e si prevede di installarne altri. Il motivo per cui sono necessari così tanti nidi è che i gufi si spostano ogni anno all'interno del loro territorio. 

Come condizione per il finanziamento del progetto, la LOB deve rilevare il numero di nidi utilizzati e monitorare la popolazione di gufi. Le indagini sono condotte da un team di circa dieci persone, tra cui operatori della conservazione della natura e volontari. 

In origine, la costruzione e il rilevamento dei nidi avvenivano con carta e penna. Questo processo richiedeva molto tempo perché gli altri ricercatori avevano molti altri progetti da gestire e non c'era un mezzo standardizzato per comunicare e condividere le informazioni. Alcuni lavoratori usavano la posta elettronica e altri le app di messaggistica come WhatsApp. Questo ha reso difficile rintracciare tutte le informazioni e in alcuni casi le cose si perdevano nel processo o il lavoro veniva duplicato. 

Ora che il numero di nidi da monitorare è molto più grande, Peteris aveva bisogno di un modo più efficiente per raccogliere i dati e gestire il lavoro del progetto tra i ricercatori.

Ottimizzazione dei rilievi per l'uso sul campo con Mergin Maps

Per impostare il progetto in Mergin Maps, Peteris ha suddiviso il lavoro in cinque regioni in base alla posizione dei membri del team. Poiché la maggior parte del team del progetto non era esperta nell'uso della tecnologia GIS, ha realizzato un video di cinque minuti per introdurli all'ambiente Mergin Maps . La maggior parte del team è stata in grado di utilizzare Mergin Maps con relativa facilità. 

Ci sono alcune sfide specifiche per la conduzione di indagini nell'ambiente forestale. A volte i membri del team lavoravano in condizioni meteorologiche avverse, in luoghi con interferenze da parte di insetti o in luoghi remoti con scarsa connettività dei dati. Peteris ha trovato utile poter semplificare i moduli di indagine utilizzando QGIS e Mergin Maps , in modo che i rilevatori debbano inserire solo le informazioni essenziali. Ha anche trovato utile poter gestire la quantità di dati inviati agli operatori sul campo, ad esempio caricando solo le immagini nel progetto ma non inviandole agli operatori sul campo. Ciò contribuisce a ridurre i tempi di caricamento necessari per accedere al progetto dai dispositivi mobili in caso di scarsa connettività.

Dice che la possibilità di caricare le foto dei gufi è buona per seguire la crescita della popolazione, ma forse l'anno prossimo chiederà solo le foto dei nidi occupati in modo da non dover gestire centinaia di foto di nidi vuoti! 

Esempio del progetto Gufo reale in Mergin Maps: I punti sulla mappa indicano la posizione dei nidi artificiali e le linee rosse indicano il percorso per accedere al nido a piedi. I punti verdi indicano quali nidi sono stati controllati e gli altri colori indicano quali nidi sono stati assegnati a un operatore specifico.

"È fantastico per i dati ornitologici avere tutto a portata di mano!".

È stato molto utile poter condividere rapidamente le informazioni tra i membri del team. Hanno potuto etichettare i nidi con punti colorati per indicare se erano stati controllati e chi doveva controllarli. In questo modo è stato facile per i rilevatori pianificare il loro lavoro senza controllare accidentalmente un nido che qualcun altro aveva già controllato, soprattutto perché spesso si trovavano in luoghi difficili da raggiungere. Inoltre, quando installano i nidi, sono in grado di creare dei tracciati e di condividerli con i rilevatori sul sito Mergin Maps , in modo che sappiano come raggiungere i luoghi in cui si trovano i nidi.

Peteris afferma di disporre di quasi tutti i dati raccolti grazie alla possibilità di sincronizzare gli aggiornamenti sul sito Mergin Maps dal campo. Si tratta di un grande miglioramento rispetto a prima, perché in genere ci voleva l'inverno prima che i rilevatori restituissero tutti i dati, dato che molte persone avevano un'agenda fitta di impegni. L'esperto afferma che, grazie al successo del progetto di rilevamento in Mergin Maps, ora stanno gestendo tutti gli aspetti della costruzione dei nidi e del lavoro di monitoraggio nell'app. 

Ti potrebbe interessare anche

Belgio
Edilizia e ingegneria
Ingegneria

Innovare la ricerca e la costruzione di strade

13 marzo 2024

Belgio
Telecomunicazioni
Telecomunicazioni

Progettazione di indagini per l'introduzione della fibra ottica

26 febbraio 2024

Australia
Sicurezza pubblica

Migliorare la prevenzione degli incendi e la preparazione alla lotta antincendio

11 gennaio 2024

Indonesia
Risorse naturali

Conduzione di indagini geologiche per l'estrazione di rame e oro

6 dicembre 2023

Kosovo
Sicurezza pubblica

Monitoraggio della sicurezza degli spazi pubblici a Pristina

25 agosto 2023

Senegal
Altri

Mappatura dei punti a terra in Senegal per la stereopreparazione delle immagini

29 giugno 2023

Paesi Bassi
Protezione dell'ambiente
Ambiente

Mappatura digitale delle foreste per migliorare la gestione forestale intelligente dal punto di vista climatico

28 febbraio 2023

Repubblica Ceca
Autorità statali e locali
Governo

Il campionamento dei rifiuti nell'era digitale

31 ottobre 2022

Svezia
Autorità statali e locali
Governo

Indagine sull'utilizzo pubblico dell'infrastruttura blu-verde

27 luglio 2022

Vietnam
Protezione dell'ambiente
Ambiente

Rintracciare il gibbone di Cao Vit per la sua conservazione

8 giugno 2022

Regno Unito
Protezione dell'ambiente
Ambiente

Monitoraggio degli habitat dei bisonti nel Wilder Blean con scarsa connettività di dati

31 gennaio 2022

Australia
Protezione dell'ambiente
Ambiente

Mappatura delle erbe invasive nella Baia dei Cigni

25 gennaio 2022

Regno Unito
Telecomunicazioni
Telecomunicazioni

Lavorare con i clienti sul campo, dall'altra parte del mondo

4 gennaio 2022

Paesi Bassi
Altri

Facilitare la mappatura delle scoperte archeologiche da parte dei volontari

7 dicembre 2021

Sudafrica
Agricoltura

Raccolta di dati sull'agricoltura di precisione nelle piantagioni di pecan

20 ottobre 2021

Repubblica Ceca
Altri

Organizzazione di percorsi di raccolta di beneficenza con Mobile Maps offline

9 settembre 2021

Facendo clic su "Accetta tutti i cookie", acconsentite alla memorizzazione dei cookie sul vostro dispositivo per migliorare la navigazione del sito, analizzarne l'utilizzo e contribuire alle nostre iniziative di marketing. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Politica sui cookie. Rifiuta i cookie qui.